E2fsprogs

Link sponsorizzati:
Software screenshot:
E2fsprogs
Dettagli del software:
Versione: 1.44.3 Aggiornato
Data di caricamento: 17 Aug 18
Sviluppatore: Theodore Ts'o
Licenza: Libero
Popolarità: 26

Rating: 5.0/5 (Total Votes: 1)

Link sponsorizzati:

E2fsprogs (noto anche come Ext2 Filesystem Utilities) è un software open source che fornisce agli utenti Linux una raccolta ordinata di utility da riga di comando per manipolare tutti i tipi di file system EXT con qualsiasi sistema basato su Linux sistema operativo.


Comprende diversi strumenti da riga di comando

Il software è composto da diversi programmi da riga di comando ed è stato inizialmente creato per supportare solo il filesystem EXT2. Tuttavia, poiché il file system EXT si è evoluto molto negli ultimi 10 anni circa, il programma ora supporta le varianti EXT3 ed EXT4 del file system acclamato

EXT4 è l'ultima versione del file system EXT ed è stato inizialmente annunciato nel 2008 come parte del kernel Linux 2.6.19. Supporta volumi molto grandi, è retrocompatibile con i filesystem EXT2 ed EXT3 e porta timestamp migliorati.


Può essere usato per creare, ridimensionare e ottimizzare i filesystem EXT & nbsp ;.

E2fsprogs include e2fsck per il controllo delle unità disco e corregge automaticamente le incoerenze, mke2fs per la creazione di file system EXT2, EXT3 ed EXT4, resize2fs per il restringimento o l'espansione dei file system, tune2fs per la modifica dei parametri del file system, nonché dumpe2fs per la stampa di gruppi di blocchi e superblocchi informazioni.

L'applicazione include anche lo strumento debugfs per modificare e visualizzare manualmente le strutture interne del filesystem, filefrag per la segnalazione della frammentazione dei file, logsave per salvare l'output di un comando in uno specifico logfile, e2undo per la riproduzione di un log di annullamento e e2label per modifica delle etichette.

Inoltre, lo strumento findfs consentirà agli utenti di trovare un filesystem da UUID o etichetta, badblocks ti permette di cercare unità disco per blocchi danneggiati, blkid può essere usato per stampare e localizzare gli attributi dei dispositivi a blocchi, e2freefrag segnala informazioni sulla frammentazione dello spazio libero, e chattr cambia gli attributi del file.

Infine, e2image può essere usato per salvare i metadati critici in un file, e4defrag può deframmentare i filesystem EXT4 online, finduper trova superblocchi EXT2 e lsattr elenca gli attributi dei file sui filesystem EXT2.


Linea di fondo

E2fsprogs è sicuramente un'utilità importante ed essenziale per qualsiasi sistema operativo basato su Linux. Senza di esso, hai vinto la possibilità di creare, riparare, ridurre o espandere i filesystem EXT.

Novità in questa versione:

  • Interfaccia utente e funzionalità:
  • Il comando inode_dump di debugfs ora può stampare un dump esadecimale dell'array i_block e lo spazio extra nell'inode, come vantaggio per chi indaga su un inode danneggiato.
  • Il comando debugfs block_dump e inode_dump ora può stampare dump di basso livello delle strutture di dati degli attributi estese nel blocco o inode.
  • Il comando dumpe2fs ora può stampare informazioni nel blocco Multi-Mount Protection (MMP). Questo è disponibile anche come comando e2mmpstatus per la compatibilità con le utilità di Lustre.
  • Il comando debugfs ora può operare su alcuni file system con superblocchi corrotti in modo che possano essere riparati. Ciò include i file system con un campo di conteggio degli inode corrotto e file system in cui non tutte le bitmap di allocazione hanno posizioni valide o non sono leggibili.
  • Correzioni:
  • L'ID del progetto inode viene ora correttamente scambiato in byte su sistemi big-endian.
  • E2fsprogs ora ignora s_desc_size per i file system che non hanno il set di funzionalità a 64 bit. Ciò lo rende più coerente con il kernel, quindi può ora operare su file system che il kernel è disposto a montare.
  • E2fsck ora considera gli inode del dispositivo con il flag di estensione come corrotto e offre di cancellarli.
  • E2fsck gestisce in modo appropriato i casi in cui s_inodes_count è danneggiato.
  • E2fsck non rilascia più un gran numero di errori quando il superblocco è gravemente danneggiato (ripristinando il suo comportamento precedente alla 1.43).
  • E2fsck offrirà ora di impostare la funzione dir_nlink se non è impostata e il file system richiede la funzione dir_nlink perché ci sono troppe sottodirectory in una directory.
  • E2fsck non si fermerà più all'infinito a causa di un file system pericoloso che ha una tabella di inode completamente non inizializzata nel primo gruppo di blocchi.
  • E2fsck non si bloccherà più se l'ultimo blocco nel file system è un blocco di metadati fissi. (Molto raro, ma potrebbe accadere.)
  • E2fsck non consente più l'esistenza di blocchi inizializzati oltre i_size. Questo è qualcosa che l'implementazione di Linux di ext4 non ha mai fatto (e non dovrebbe mai fare).
  • Durante la riproduzione del journal in e2fsck, alcuni errori avrebbero in precedenza causato a e2fsck di stampare un messaggio di errore non sensoriale (ad es., "Codice sconosciuto ____ 251 durante il recupero del journal & quot;). Questo è stato corretto.
  • Nei casi in cui più del 75% del gruppo di blocchi verrà utilizzato per la tabella descrittore di gruppo, mke2fs creerà in precedenza un file system non valido con entrambe le funzioni meta_bg e resize_inode abilitate. Ora disabiliterà la funzione resize_inode.
  • Il programma mke2fs ora crea correttamente un file system che è esattamente 1

Novità nella versione 1.44.2:

  • Correzioni:
  • E2fsprogs 1.44.0 ha introdotto una regressione introdotta che ha indotto e2fsck a non supportare le directory HTree sui sistemi big-endian. Correggi il modo in cui leggiamo i numeri di blocco per nodi htree interni.
  • Rimossa una potenziale perdita di memoria da fsck.
  • E2image ora crea correttamente file e2image per i file system bigalloc.
  • Dumpe2fs e debugfs ora supportano correttamente i file e2image per i file system che hanno l'opzione meta_bg abilitata.
  • E2fsck e debugfs ora gestiscono correttamente gli inode di eliminazione (inclusa l'elaborazione dell'elenco degli inode orfani nel caso di e2fsck) per i file system bigalloc. (Risolve bug di Google: # 73795618)
  • Correzioni di portabilità per GNU Hurd. (Risolve Bug Debian: # 893590)
  • Correzioni della portabilità per la creazione in alcuni ambienti cross-build.
  • Correzioni della portabilità per MacOS 10.6.8.
  • Aggiungi chiarimenti alla pagina man di chattr. (Risolve Bug Debian: # 890390)
  • Prestazioni, implementazione interna, supporto allo sviluppo ecc.:
  • Debugfs ora legge le bitmap di allocazione in modo molto più efficiente all'apertura di un file system.
  • Aggiorna il file di traduzione Sweedish.
  • Aggiungi campi Vcs- * alla confezione debian. (Risolve Bug Debian: 887512)
  • Correggere alcuni errori di test su GNU Hurd causati da una diversa dimensione di blocco predefinita.
  • Aggiungi nuovi test di regressione.

Novità della versione nella versione:

  • Correzione della stampa dei messaggi di incoerenza delle quote su piattaforme a 32 bit in e2fsck. Correggi anche un bug che causa l'etichettatura dei problemi relativi alle quote di progetto come problemi di quota di gruppo.
  • Risolve i problemi dell'interfaccia utente causati da traduzioni sfocate in modo tale che alcuni messaggi sono in inglese e alcuni sono in lingua straniera, e non è ovvio all'utente come rispondere a domande si / no. (Risolve Bug Debian: 856586).
  • Correggere alcuni accessi alla memoria fuori dai limiti in e2fsck causati da file system (solitamente dannosi) corrotti. (Risolve bug Debian: # 871539, # 871540)
  • Ottimizza l'utilizzo della CPU in e2fsck per file sparsi molto grandi e frammentati.
  • Aggiungi una modalità facoltativa in e2fsck che elimina la memoria aggiuntiva per il tempo di CPU durante l'elaborazione di file system fortemente collegati. (Questa può essere una grande quantità di memoria, quindi questa funzione è disabilitata per ora. Come determinare automaticamente quando sarebbe utile abilitare questa ottimizzazione, e quando è _safe_ abilitare questa ottimizzazione è ancora un po 'un problema di ricerca .)
  • Il programma mke2fs aumenterà automaticamente la dimensione di inode a 256 se non è specificata esplicitamente sulla riga di comando e la dimensione di inode predefinita non è abbastanza grande da supportare la funzionalità di quota di progetto richiesta dall'utente. Se la dimensione di inode è specificata esplicitamente in 128 byte e la quota di progetto è abilitata, mke2fs fallirà poiché con un errore che spiega che gli ID di progetto non possono essere supportati quando la dimensione di inode è & lt; 256 byte.
  • Il programma tune2fs non consente la funzione di progetto o le quote di progetto da abilitare nella dimensione inode di 128 byte.
  • Il programma tune2fs ora stampa un messaggio più comprensibile spiegando che il file system deve essere controllato usando e2fsck -f prima di eseguire determinate operazioni complesse di tune2fs. (Risolve Bug Debian: 857336)
  • Se l'opzione proceed_delay è abilitata in /etc/e2fsck.conf, il messaggio che indica che l'utente può attendere N secondi per procedere è ambiguo. Quel messaggio è stato reso più chiaro. (Risolve Bug Debian: 857336)
  • Corretto il bug di LFS che causava l'impossibilità di e2image di creare file regolari di e2image più grandi di 2 GiB su piattaforme a 32 bit. (Risolve Bug Debian: # 855246)
  • Risolve il problema della portabilità di FreeBSD causato dal fatto che non utilizzavano più i dispositivi a blocchi. (I dischi sono dispositivi in ​​modalità carattere.)
  • Aggiorna le traduzioni ceco, francese, polacco, svedese e vietnamita.
  • Risolti vari problemi di packaging di Debian.

Novità nella versione 1.43.6:

  • Correzione della stampa di messaggi di incoerenza delle quote su piattaforme a 32 bit in e2fsck. Correggi anche un bug che causa l'etichettatura dei problemi relativi alle quote di progetto come problemi di quota di gruppo.
  • Risolve i problemi dell'interfaccia utente causati da traduzioni sfocate in modo tale che alcuni messaggi sono in inglese e alcuni sono in lingua straniera, e non è ovvio all'utente come rispondere a domande si / no. (Risolve Bug Debian: 856586).
  • Correggere alcuni accessi alla memoria fuori dai limiti in e2fsck causati da file system (solitamente dannosi) corrotti. (Risolve bug Debian: # 871539, # 871540)
  • Ottimizza l'utilizzo della CPU in e2fsck per file sparsi molto grandi e frammentati.
  • Aggiungi una modalità facoltativa in e2fsck che elimina la memoria aggiuntiva per il tempo di CPU durante l'elaborazione di file system fortemente collegati. (Questa può essere una grande quantità di memoria, quindi questa funzione è disabilitata per ora. Come determinare automaticamente quando sarebbe utile abilitare questa ottimizzazione, e quando è _safe_ abilitare questa ottimizzazione è ancora un po 'un problema di ricerca .)
  • Il programma mke2fs aumenterà automaticamente la dimensione di inode a 256 se non è specificata esplicitamente sulla riga di comando e la dimensione di inode predefinita non è abbastanza grande da supportare la funzionalità di quota di progetto richiesta dall'utente. Se la dimensione di inode è specificata esplicitamente in 128 byte e la quota di progetto è abilitata, mke2fs fallirà poiché con un errore che spiega che gli ID di progetto non possono essere supportati quando la dimensione di inode è & lt; 256 byte.
  • Il programma tune2fs non consente la funzione di progetto o le quote di progetto da abilitare nella dimensione inode di 128 byte.
  • Il programma tune2fs ora stampa un messaggio più comprensibile spiegando che il file system deve essere controllato usando e2fsck -f prima di eseguire determinate operazioni complesse di tune2fs. (Risolve Bug Debian: 857336)
  • Se l'opzione proceed_delay è abilitata in /etc/e2fsck.conf, il messaggio che indica che l'utente può attendere N secondi per procedere è ambiguo. Quel messaggio è stato reso più chiaro. (Risolve Bug Debian: 857336)
  • Corretto il bug di LFS che causava l'impossibilità di e2image di creare file regolari di e2image più grandi di 2 GiB su piattaforme a 32 bit. (Risolve Bug Debian: # 855246)
  • Risolve il problema della portabilità di FreeBSD causato dal fatto che non utilizzavano più i dispositivi a blocchi. (I dischi sono dispositivi in ​​modalità carattere.)
  • Aggiorna le traduzioni ceco, francese, polacco, svedese e vietnamita.
  • Risolti vari problemi di packaging di Debian.

Novità nella versione 1.43.4:

  • Risolto il problema con e2fsck in modo da aggiornare correttamente l'utilizzo della quota del progetto quando si elimina un mone2fs corrotto e inode, e quindi non avrebbe dereferenziato la memoria oltre la piccola struttura di inode (che era sbagliata, ma funzionava principalmente per errore a meno che non si era in uso qualche malloc di sicurezza).
  • Risolto un numero elevato di problemi di portabilità di FreeBSD. (Per costruire su FreeBSD, tuttavia, abbiamo ancora bisogno di usare GNU Make e reindirizzare dd per usare GNU dd.)
  • Lo script configure ora supporta --enable-hardening, che abilita la protezione dello stack, la correzione, le tabelle di rilocazione di sola lettura, il binding dinamico immediato dei simboli e il segmento di testo ASLR (se il kernel ha il supporto ASLR dello spazio utente abilitato) abilitando la posizione indipendente codice eseguibile. (Le distribuzioni che desiderano fare la propria cosa speciale possono impostare CFLAGS, CFLAGS_SHLIB, CLFAGS_STLIB, LDFLAGS, LDFLAGS_SHLIB e LDFLAGS_STATIC come appropriato.)
  • Lo script di configurazione ora supporta --disable-tdb dato che sui sistemi a 64 bit, è molto più veloce abilitare semplicemente lo spazio di swap aggiuntivo. La funzione scratch_files di e2fsck.conf è utile soprattutto nei sistemi a 32 bit.
  • Risolto il codepath di fallback Direct I / O nel gestore I / O di Unix in modo che lettura / modifica / scrittura funzionassero correttamente. Fortunatamente nella pratica (con l'eccezione del gestore di annullamento durante l'esecuzione su FreeBSD) usato questo codepath buggy. quindi i file system non venivano corrotti.
  • Mke2fs ora avviserà se l'utente fornisce un'etichetta troppo lunga. (Risolve Bug Debian: # 791630)
  • Il comando rdump di Debugfs ora funziona correttamente quando si esegue il dumping della directory root di un file system. (Risolve Bug Debian: # 766125)
  • Corretto un bug in debugfs in modo da calcolare correttamente il campo del campo checksum di un gruppo di blocchi su ssystems a 64 bit.
  • E2fsck ora ha un messaggio di errore molto più comprensibile quando il superblocco del journal è corrotto e l'utente rifiuta di correggerlo. (Risolve Bug Debian: # 768162)
  • Corretto il supporto di timestamp estesi su sistemi a 64 bit.
  • Aggiornato / risolto varie pagine man. (Risolve bug Debian: # 766379, # 761144, # 770750, # 428361, # 766127)
  • Risolti vari problemi di packaging di Debian. (Risolve Bug Debian: # 825868)

Novità nella versione 1.43.2:

  • Risolto il problema con e2fsck in modo da aggiornare correttamente l'utilizzo della quota del progetto quando si elimina un mone2fs corrotto e inode, e quindi non avrebbe dereferenziato la memoria oltre la piccola struttura di inode (che era sbagliata, ma funzionava principalmente per errore a meno che non si era in uso qualche malloc di sicurezza).
  • Risolto un numero elevato di problemi di portabilità di FreeBSD. (Per costruire su FreeBSD, tuttavia, abbiamo ancora bisogno di usare GNU Make e reindirizzare dd per usare GNU dd.)
  • Lo script configure ora supporta --enable-hardening, che abilita la protezione dello stack, la correzione, le tabelle di rilocazione di sola lettura, il binding dinamico immediato dei simboli e il segmento di testo ASLR (se il kernel ha il supporto ASLR dello spazio utente abilitato) abilitando la posizione indipendente codice eseguibile. (Le distribuzioni che desiderano fare la propria cosa speciale possono impostare CFLAGS, CFLAGS_SHLIB, CLFAGS_STLIB, LDFLAGS, LDFLAGS_SHLIB e LDFLAGS_STATIC come appropriato.)
  • Lo script di configurazione ora supporta --disable-tdb dato che sui sistemi a 64 bit, è molto più veloce abilitare semplicemente lo spazio di swap aggiuntivo. La funzione scratch_files di e2fsck.conf è utile soprattutto nei sistemi a 32 bit.
  • Risolto il codepath di fallback Direct I / O nel gestore I / O di Unix in modo che lettura / modifica / scrittura funzionassero correttamente. Fortunatamente nella pratica (con l'eccezione del gestore di annullamento durante l'esecuzione su FreeBSD) usato questo codepath buggy. quindi i file system non venivano corrotti.
  • Mke2fs ora avviserà se l'utente fornisce un'etichetta troppo lunga. (Risolve Bug Debian: # 791630)
  • Il comando rdump di Debugfs ora funziona correttamente quando si esegue il dumping della directory root di un file system. (Risolve Bug Debian: # 766125)
  • Corretto un bug in debugfs in modo da calcolare correttamente il campo del campo checksum di un gruppo di blocchi su ssystems a 64 bit.
  • E2fsck ora ha un messaggio di errore molto più comprensibile quando il superblocco del journal è corrotto e l'utente rifiuta di correggerlo. (Risolve Bug Debian: # 768162)
  • Corretto il supporto di timestamp estesi su sistemi a 64 bit.
  • Aggiornato / risolto varie pagine man. (Risolve bug Debian: # 766379, # 761144, # 770750, # 428361, # 766127)
  • Risolti vari problemi di packaging di Debian. (Risolve Bug Debian: # 825868)

Novità nella versione 1.43.1:

  • Risolto un potenziale overflow del buffer durante la chiusura di un file system in libext2fs. (CVE-2015-1572, Indirizzi bug Debian: # 778948)
  • Risolto un bug che poteva causare a e2fsck la corruzione dei file system Hurd. (Risolve Bug Debian: # 760275)
  • Risolto un deadlock che si verifica quando si utilizza la funzionalità di registrazione di systemd e e2fsck.conf. (Risolve Bug Debian: 775234)
  • Risolto un bug che poteva causare l'arresto anomalo di alcuni programmi che utilizzavano le funzioni di scansione della tabella inode di libext2 su determinati file system corrotti. (Risolve Bug Debian: 773795)
  • Risolto dumpe2fs in modo che non si arresti in modo anomalo se l'utente non specifica un dispositivo a blocchi (file system). (Risolve Bug Debian: # 764293)
  • Risolto il problema con e2fsck, quindi se rileva blocchi HTREE inattesi nel passaggio 2, riporta l'inode di directory corretto che contiene l'incoerenza.
  • Se e2fsck non riesce a far crescere la struttura dir_info dovuta al fatto che realloc (3) non ha memoria sufficiente, ora fallirà con un messaggio esplicativo invece di scaglionare in caso di errori con messaggi di errore interni confusi.
  • Il programma tune2fs cancella le informazioni di backup del diario superblocco quando rimuove un giornale da un file system.
  • Il programma mke2fs ora abilita la funzione large_file per impostazione predefinita.
  • Corretto un bug che poteva causare l'arresto anomalo di blocchi di blocchi se ci sono milioni e milioni di blocchi danneggiati.
  • Corretti alcuni errori use-after-free in resize2fs ed e2fsck.
  • Risolto un problema di memoria in tune2fs.
  • Corretti alcuni bug bigendiani che si erano insinuati sia nella gestione indiretta che in estensione all'interno di libext2fs.
  • Aggiornato / corretto varie pagine man.
  • Aggiornamento delle traduzioni in esperanto, tedesco e spagnolo. Aggiunta traduzione danese.

Novità nella versione 1.42.12:

  • Correggere vari bug di e2fsck durante il tentativo di riparare i file system bigalloc.
  • E2fsck ora può riparare un file system con un campo s_first_meta_bg eccessivamente grande, che in precedenza aveva causato il blocco di tutti i programmi e2fsprogs durante il tentativo di aprire un tale file system.
  • Correggere e2fsck in modo che possa correggere correttamente una serie di rari corruzioni del file system scoperti quando si utilizza un fuzzer del file system.
  • Correggere e2fsck in modo che non provi a scrivere i descrittori dei gruppi di blocchi se non sono stati modificati.
  • Il programma Mke2fs posizionerà ora i blocchi di metadati nell'ultimo flex_bg in modo che siano contigui. Questo riduce la frammentazione dello spazio libero in un file system appena creato, oltre a consentire i comandi mke2fs che richiedono una dimensione flex_bg estremamente ampia per avere successo.
  • Mke2fs ora crea file enormi in modo più efficiente (con un minor numero di blocchi dell'albero).
  • Risolto un bug di overflow a 32/64 bit che poteva causare il loop ininterrotto di resize2fs. (Indirizzo-Launchpad-Bug: # 1321958)
  • Il programma resize2fs ora userà molta meno memoria durante il ridimensionamento di file system di grandi dimensioni.
  • Risolto un bug che poteva causare la confusione di resize2fs e produrre un file system corrotto quando si riduceva un file system che era stato precedentemente espanso e convertito per usare il formato del file system meta_bg, ma che non ha più bisogno di usare il file system meta_bg formattare più a lungo. Questo in genere è avvenuto con file system grandi (& gt; 16TB). (Risolve Bug Debian: # 756922)
  • Il programma e4defrag ora deframmenterà i file allocati indietro.
  • Correggere tune2fs aggiornando gli UUID quando si manipolano i file system con journal esterni (sia il file system che l'UUID del journal).
  • Correggi tune2fs in modo che possa rimuovere un journal esterno per i file system con una dimensione di blocco di 1k.
  • Aggiungi un nuovo comando debugfs, "inode_dump", che stampa l'inode in formato esadecimale e ASCII.
  • Il "set_inode_field" di debugfs ora assegna automaticamente i blocchi per i blocchi indiretti e per i blocchi dell'albero di estensione.
  • Correggere il "set_inode_field" di debugfs in modo che possa gestire correttamente "block [IND | DIND | TIND]".
  • Il comando debugfs "rdump" ora prenderà più argomenti sorgente.
  • Corretto un bug double close (2) in "rdump" e "rdump -p".
  • Correggere l'argomento di debugfs analizzando il comando freefrag.
  • Correggere filefrag per gestire correttamente l'utilizzo di ioctl FIBMAP (con -B). (Risolve Bug Launchpad: # 1356496)
  • Messaggi chiarificati che confondevano gli utenti in debugfs, e2fsck, mke2fs e resize2fs (indirizzi bug Debian: # 758029, # 757543, # 757544)
  • Dumpe2fs ora si lamenterà se gli vengono dati argomenti extra. (Risolve Bug Debian: # 758074)
  • Aggiornato / risolto varie pagine man. (Indirizzi-Debian-Bug: # 726760)
  • Aggiornamento di traduzioni ceche, olandesi, francesi, polacche, spagnole, svedesi, ucraine e vietnamite.

Novità nella versione 1.42.11:

  • Aggiungi il supporto in modo che mke2fs possa creare file enormi in modo che siano allineati rispetto all'inizio del disco, anziché relativamente all'inizio della partizione, usando il parametro di configurazione mke2fs.conf "hugefiles_align_disk".
  • Correzione di un bug che causa la chiusura di e2fsck su un file system con bigalloc abilitato. (Risolve Bug Debian: # 744953)
  • Aggiungi controlli di integrità in modo che mke2fs rifiuta i conteggi flex_bg follemente grandi specificati dall'opzione -G. Le dimensioni Flex_bg incredibilmente grandi possono risultare in un file system che non può essere smontato o con layout di metadati estremamente pessimisti.
  • Il programma mke2fs fornirà un layout di metadati migliore per i conteggi flex_bg moderatamente grandi (ma credibili), come 133.072.
  • Il programma mke2fs controllerà anche il numero di versione del kernel per determinare se l'opzione lazy_itable_init è supportata, in modo che l'inizializzazione della tabella inode lazy possa essere usata anche se ext4 è compilato come un modulo che non è caricato nel momento in cui mke2fs viene eseguito.
  • Aggiungi la descrizione delle opzioni di mount di ext4 alla pagina man di 5 sezioni di ext4.
  • Migliora la pagina chattr man e pulisci il messaggio di utilizzo chattr
  • E2fsck correggerà automaticamente l'ultima ora di montaggio o l'ultimo tempo di scrittura che è in futuro in modalità preen, invece di interrompere il controllo fsck.
  • Mke2fs ora controllerà il numero di revisione del file system richiesto dalla riga di comando, e lo rifiuterà se è troppo grande. Un file system con un numero di revisione non supportato non verrà accettato da nessuno degli altri strumenti del file system e questa opzione della riga di comando viene utilizzata raramente, quindi proviamo ad aiutare l'utente a non sparare a piedi.
  • Il programma debugfs ora può impostare il conteggio degli errori e associato i campi first_error e last_error nel superblocco usando il comando set_super_value.
  • Resize2fs non tenterà di calcolare la dimensione minima di un file system se contiene errori. In caso contrario, un'immagine del file system molto danneggiata può causare il ciclo di calcolo della dimensione minima per sempre. Poiché resize2fs non consente il ridimensionamento di un file system contrassegnato come contenente errori. È inutile calcolare la dimensione minima, quindi basta saltarlo.
  • Corretto un refuso in uno dei messaggi di errore di mke2fs.
  • Se filefrag incontra un errore, continuerà a elaborare il resto dei file specificati sulla riga di comando, ma poi uscirà con un codice di errore.
  • Filefrag ora stampa alcuni nuovi flag aggiuntivi (come FIEMAP_EXTENT_ENCODED) e stampa i flag sconosciuti come valori esadecimali.
  • Corretto il supporto in filefrag per i file con & gt; 2 ** 32 blocchi su piattaforme a 32 bit.
  • Risolto un problema di perdita dei descrittori di file in debugfs durante la copia dei file.
  • Risolto il problema con una regressione introdotta in 1.42.10 che non consentiva a mke2fs di creare file system di dimensioni superiori a 2 GB su piattaforme a 32 bit. (Risiede Red Hat Bugzilla: # 1099892, Bug Debian: # 752107)
  • Aggiungi le traduzioni di Esparanto e ucraino e aggiorna le traduzioni in ceco, olandese, francese, tedesco, italiano, polacco, svedese e vietnamita.
  • Corretti vari avvisi del compilatore.

Programmi simili

imgurfs
imgurfs

14 Apr 15

XtreemFS
XtreemFS

20 Feb 15

legitfs
legitfs

14 Apr 15

Shake
Shake

20 Feb 15

Altri software di sviluppo Theodore Ts'o

Commenti a E2fsprogs

I commenti non trovato
Aggiungi commento
Accendere le immagini!